Queen, Seven Seas of Rhye

Stamattina Freddy Mercury ed i suoi Queen hanno accompagnato le mie attività casalinghe. Vi regalo l’audio di una bellissima performance live del brano.

Questa è la pagina Wikipedia sul brano: Seven seas of Rhye, questo qui sotto il testo …

Fear me you lords and lady preachers
I descend upon your earth from the skies
I command your very souls you unbelievers
Bring before me what is mine
The seven seas of Rhye
Can you hear me you peers and privvy counsellors
I stand before you naked to the eyes
I will destroy any man who dares abuse my trust
I swear that you’ll be mine
The seven seas of Rhye
Sister – I live and lie for you
Mister – do and I’ll die
You are mine I possess you
I belong to you forever
Storm the master-marathon I’ll fly through
By flash and thunder-fire I’ll survive
I’ll survive I’ll survive
Then I’ll defy the laws of nature and come out alive
Then I’ll get you
Be gone with you – You shod and shady senators
Give out the good, leave out the bad evil cries
I challenge the Mighty Titan and his troubadours
And with a smile
I’ll take you to the seven seas of Rhye

(testo trovato, assieme alla traduzione, qui)

JAPR L’EKK

Un amico mi ha parlato di un servizio TV di Lucignolo dove si parlava (in termini poco edificanti) del degrado e della malavita barese in quartieri di periferia. Qui veniva menzionato Max il nano, di cui ti propongo un video.

Dopo i primi sorrisi nella visione, dovuti all’uso sfrontato e sfacciato di mille espressioni gergali, devo dire che all’ascolto dei testi l’opera di Max è degna di pieno rispetto, Max rima con una denuncia precisa e puntuale delle brutture delle nostre città (perché i problemi e gli atteggiamenti ritratti a Bari si ritrovano esattamente ripetuti in tutta la regione Puglia).

com’è profondo il mare

In questo momento il sole splende alto, in un cielo sereno, qui a Bari. Un’atmosfera lontana da quella descritta dalla canzone, e dallo stato d’animo che l’autore provava al momento della sua stesura. Ciononostante mi immagino Lucio Dalla che si gusta qualcosa di caldo in coperta sulla sua barca, attorno alle Tremiti, col freddo vento pungente. Con lo sguardo perso sul mare…