ti presento DIVISARE

Lo scorso aprile ti spiegavo cosa significa divisare.

Nelle scorse ore, finalmente, puoi vedere tu stesso cosa è divisare. Nato dall’evoluzione di oltre sedici anni di attività nel campo dell’architettura e della progettazione in ambito nazionale e non – nelle vesti di EuropaConcorsi, un sito che ogni professionista del settore conosce – ci si è voluti evolvere in qualcosa di nuovo, più moderno e al contempo “antico” nel rispetto dei tempi lenti … per apprezzare l’Architettura e l’Architetto.

EuropaConcorsi quindi cambia pelle e si trasforma in tre progetti uniti dagli stessi ideali. Divisare, Architettura Italiana e EuropaConcorsi (d’ora in poi relegato solo al job listing). Con la promessa della nascita – durante l’inverno – di un nuovo progetto editoriale cartaceo. Una rivista sull’architettura a cadenza quadrimestrale e dai contenuti del tutto nuovi (nel panorama editoriale italiano).

Per approfondire temi e svolgimento del nuovo divisare ti consiglio la lettura della sezione http://sponsor.divisare.com → del progetto.

Da parte mia un grande “in bocca al lupo!” allo staff, cui darò il mio sostegno.

LinkedIn ed il Social Selling Index

Il tuo Social Selling Index (SSI) misura la tua efficacia a stabilire il tuo brand professionale, trovare le persone giuste, interagire con informazioni rilevanti e costruire relazioni. Si aggiorna quotidianamente.

L’ultima trovata di LinkedIn per provocare un po’ di impegno d’uso della propria piattaforma da parte dei suoi utenti è questo Social Selling Index che misura, in una scala da 1 a 100 basandosi  su quattro aree di attività, quanto il nostro profilo professionale “vale” – o meglio sia appetibile – all’interno del network.

Se sei iscritto al network puoi verificare l’andamento, aggiornato quotidianamente, del tuo SSI visitando la seguente URL: https://www.linkedin.com/sales/ssi

Il mio SSI, oggi, si presenta così!

screenshot-linkedin-SocialSellingIndex_2015-08-12

il caos dell’esser genitori

Danielle Guenther parent's chaos

Non ricordo come sono venuto a conoscenza dell’articolo di design you trust sui lavori di Danielle Guenther che si è lanciata in un progetto fotografico atto a documentare l’ironia, il caos, la completa baraonda di momenti belli e brutti dell’esser genitori … travolti da una o più piccole vite che con la loro speranza per il futuro annientano tutto il resto.

Ti consiglio la lettura dell’articolo originale e la visione del sito di Danielle. È sicuro che ti scapperà più di un affettuoso sorriso …

Danielle Guenther parent's chaos

filtro #trenitalia

Dalla newsletter Una Cosa Al Giorno oggi mi è arrivata la simpatica segnalazione di questo progetto fotografico partorito dall’immaginazione di Claudia Vago e pubblicato su Tumblr:

Un nuovo filtro per le tue foto

X-Pro, Earlybird, Hefe? No, il nuovo filtro delle tue foto per l’estate 2015 è il “Finestrino Trenitalia sporco”: un tumblr (disclaimer: lanciato da Claudia!) raccoglie foto di panorami ripresi dal treno, attraverso i finestrini sporchi dei treni. Chiunque può partecipare inviando i propri scatti.

Buona visione!

{e se siete utenti Trenitalia non mancate di partecipare!!!}

The Web’s Grain

David Hockney

The Web’s Grain
A view on designing for the web

Non potevo chiudere questa settimana senza segnalare l’immenso lavoro divulgativo raccolto nell’articolo di Frank Chimero sul web design del futuro, che con l’avvento degli smartphone e la frammentazione dei dispositivi in grado di visualizzarlo abbiamo appena iniziato ad esplorare.

Quando uno viene indicato come maestro dai suoi contemporanei, un motivo spesso c’è!

Negoziati per l’Informazione

Making sure news is accurate, which seems pretty basic; being accountable for it if it is not accurate; being transparent about the source of stories and information; standing up to governments, pressure groups, commercial interests, the police, if they intimidate, threaten or censor you. Protecting your sources against arrest and disclosure. Knowing when you have a strong enough public interest defence to break the law and being prepared to go to jail to defend your story and sources. Knowing when it is unethical to publish something. Balancing individual rights to privacy with the broader right of the public interest.
Jeff Jarvis

Negotiating for News
The Principles at Stake With Facebook, et al

… è un lungo articolo, una riflessione a latere se vogliamo, del famoso giornalista (nonché professore, relatore e opinionista) statunitense Jeff Jarvis relativo ad un incontro a tema “Facebook: Friend or Enemy?” svoltosi non troppo tempo fa durante la Social Media Weekend alla City University di New York.

In cinque punti Jarvis esamina dal punto di vista ideologico cosa significhi la nuova incarnazione dell’idea di Facebook di introdurre notizie (giornalistiche) nel feed dei suoi utenti, e di come o perché Autori ed Editori devono trovare con IL social network (ma anche con tutti gli altri network di utenti realizzati da Google e Apple News prossimo venturo) un comune denominatore per trarre gli uni forza dagli altri, senza cannibalizzazioni a detrimento delle varie parti in gioco: in primis gli utenti e ciò che potranno leggere, e come …

Una lettura stimolante, su un argomento complesso e delicato (il controllo dell’informazione). Da leggere!