[vendo] be.ez LA Robe, second skin per MacBook (Pro)

Causa doppio regalo vendo second skin LA Robe di be.ez di colore verde acido/fluò perfetta per portatili Apple MacBook e MacBook Pro da 13″.

La second skin veste anche il MacBook Air da 13″ risultando, ovviamente, un pelo comoda visto il minor spessore di quest’ultimo rispetto ai due modelli tradizionali. La custodia non è mai stata utilizzata ed è in condizioni perfette.

Se sei interessato lascia un commento qui oppure utilizza i recapiti nel seguente annuncio su Subito.it.

aggiornamento 13/06/2012 = VENDUTO!

usare e configurare un display esterno con Apple MacBook

Da tempo nei miei appunti giaceva questa pseudo guida che illustra come usare e configurare un secondo display con i portatili di casa Apple. Ho pensato che fosse giunta ora di “archiviarla” sul web a uso futuro mio o di altri.

Cominciamo quindi con il connettere il display al nostro MacBook, se il collegamento elettrico funziona (lo si abilita e disabilita premendo CMD+F7 … almeno stando al mio MacBook) questo si accenderà. Andremo poi nelle Preferenze di Sistema, dove sceglieremo la voce relativa alla configurazione del Monitor:

MacBook dualdisplay how-to 01Nella schermata che si apre sono presenti due nuove finestre, la prima indica LCD Colori ed indica il monitor del Mac, la seconda indica una sigla (nel mio caso SDM-HX-93) che è quella relativa al secondo display rilevato alla connessione:

MacBook dualdisplay how-to 02… ciascuno di essi è configurabile con la propria risoluzione (almeno nella modalità che non clona il display). A questo punto selezioniamo la finestra LCD Colori e selezioniamo ancora la voce Disposizione:

MacBook dualdisplay how-to 03Qui possiamo vedere come sono disposti “spazialmente” i due schermi (nel caso illustrato il display secondario, più grande del 13″ di quello del MacBook, è posizionato alla sinistra … questo vuol dire che facendo “scavalcare” a mouse e finestre il bordo sinistro del monitor del Mac questi andranno ad essere visualizzati sul display secondario.

Dico primario e secondario non a caso, perchè il display, tra i due, che presenta in alto la barra dei menù è quello visto come “primario” dal sistema. E questo, per chi usa OS X, è indicativo dell’importanza funzionale nell’uso dei software.

MacBook dualdisplay how-to 04Come recita la didascalia nella finestra Disposizione per decidere quale dei due display vogliamo che sia il primario basta spostare (con un semplice drag’n’drop) la barra dei menù dove ci aggrada.

Abilitando il check-box Duplica Monitor:

MacBook dualdisplay how-to 05otterremo un clone 1:1 di quanto visualizzato sui due display (si, risoluzione compresa!!!).

Ancora, al di fuori della modalità  di “clonazione” del display possiamo spostare a piacere la posizione dei due display … sopra, sotto, etc

MacBook dualdisplay how-to 06Chiudo con un piccolo consiglio … se volete usare il MacBook chiuso, con mouse e tastiera esterni (detta modalità clamshell da Apple) basta connettere il monitor esterno ed aspettare che la Scrivania vi venga visualizzata, chiudere il “coperchio” del portatile e – a coperchio chiuso – riattivare il computer facendo clic con il mouse o premendo un tasto della tastiera esterna.

A fine sessione, cito:

“Terminato l’utilizzo del portatile Apple in modalità a coperchio chiuso, lo schermo interno non funzionerà, anche dopo l’apertura del coperchio, finché lo schermo esterno non verrà scollegato. Per scollegare lo schermo esterno, passa allo stato di stop e scollega il cavo dello schermo dal computer. Aprendo il coperchio, lo schermo interno del computer verrà riattivato.”

vendesi Apple MacBook

img 001

Visto che alla fine le novità di Apple in campo notebook sono tutte venute fuori è giunto il momento di ufficializzare l’annuncio di vendita del mio amato MacBook di prima generazione al fine di racimolare una cifra iniziale per passare ad uno dei fratelli della linea Pro con schermo di maggiori dimensioni.

Come forse ho detto qui sul blog, o accennato in più occasioni agli amici, l’unico vero difetto per il mio tipo d’uso di questo notebook è alla fine la diagonale da 13,3″ del monitor che dopo ore ed ore d’uso, con sei desktop virtuali affollati di fineste diventano stancanti. Per non parlare della resa dei video quando spaparanzati a letto ci guardiamo qualcosa.

Da qui la decisione di venderlo. Dunque …

Vendo:

  • Apple MacBook (bianco) del 3 luglio 2006 {scheda informativa}
    CPU: Intel Core Duo @2GHz
    RAM: 2GB (massimo disponibile)
    HD: 120GB (sostituito un anno fa causa morte di quello di serie)
    Superdrive
    telecomando Apple Remote
  • seconda batteria;
  • second skin LaRobe verde (mai usata!);
  • adattatore MiniDVI/VGA originale;
  • adattatore MiniDVI/DVI originale;
  • adattatore MiniDVI/Video originale (mai usato, ancora sigillato);
  • 2x256MB di RAM, PC2-5300S … ho ritrovato i moduli di RAM originali del MacBook che pensavo di aver venduto, così non è e nel bundle inserisco anche questi.

kOoL MacBook 02

un po’ di immagini su Ipernity con tag MacBook.

Il prezzo ? Lasciami un commento e te lo dico per email 😉

[petizione] aridatece o’ firewire

firewire disk logo Tutti quanti seguono – con vari gradi di attenzione – le vicende di Apple avranno sicuramente sentito i mugugnii di disapprovazione per la rimozione della porta firewire (in toto o nella sua versione 400 sul Pro) dalla nuova generazione unibody dei portatili MacBook.

Ebbene, come volevasi dimostrare, è stata attivata una petizione per la reintroduzione della porta firewire (almeno) sui portatili di fascia consumer.

Al momento in cui scrivo siamo sotto le 15mila firme.

Se ti va clicca sopra per aggiungere la tua firma, chissà che in Apple qualcuno si sensibilizzi !

cavo di alimentazione Apple MacBook lesionato

Se sei un utilizzatore nomade del MacBook di Apple ti consiglio di prestare molta attenzione a come conservi, avvolgi, trasporti il tuo alimentatore.

Potresti trovarti, come me a soli 18 mesi dall’acquisto, con una lesione come quella visibile in questa immagine qui sotto:

damaged Apple MacBook's power cord - on Flickr

Per mia fortuna grazie ad Arturo, collega di un altro dipartimento, ho risolto la crisi con una riparazione in laboratorio, evitando per il momento l’esborso degli 89 euro necessari all’acquisto di un alimentatore di ricambio !

Il risultato del suo lavoro è visibile in questa immagine:

repaired MacBook power cord

Sto un po’ incazzato con Apple, visto che altri portatili con ben 4 volte il periodo d’uso del MacBook non hanno accusato problemi simili e che vista la presenza della pagina web “come ridurre le sollecitazioni sul cavo dell’alimentatore MagSafe” mi sa che più di un sospetto sulla fragilità  del pezzo lo abbiano da un pezzo !

Beware !

N.B. = scrivere alle due di notte non è quasi mai salutare, e chiaramente mi ero dimenticato di specificare due cose: l’immagine del cavo lesionato viene da una ricerca su Flickr, e che l’alimentatore pare che non si possa aprire usando viti (che non ci sono) o facendo leva su qualche incastro. Sia nella gallery su Flickr linkata che in giro per la rete si vede gente che ha usato una sega per aprire i due gusci contenenti l’elettronica. Ecco Perché al mio collega avevo specificato di intervenire direttamente sul cavo invece che altrove …

MacBook, terzo aggiornamento

apple software updateAlla fine ho ceduto e mi sono lanciato fiducioso (troppo ?) nel terzo aggiornamento firmware del mio MacBook e del meno importante aggiornamento per X11 usciti l’altro giorno e di cui solo poche ore fa, tornando a leggere il mio aggregatore di news ho appreso l’esistenza.

Devo dire sinceramente che il contestuale aggiornamento del Firmware Restoration CD (alla versione 1.2) questa volta mi aveva fatto sollevare il sopracciglio sinistro in maniera interrogativa e preoccupata. Poi, quando ho visto che la maggior parte delle lamentele era costituita dal fatto che Apple avesse rilasciato il tool in formato DMG piuttosto che ISO, ho deciso di utilizzare ancora una volta la netiquette 2.0 {cerca il mio commento} e via, upgrade fatto.

Non vorrei dire ma mi pare che la macchina sia diventata un pelo più silenziosa, ma mi riservo di confermare la cosa.

problema Apple MacBook e iPod Shuffle

Mi rendo conto che ho comprato il MacBook da alcuni mesi e non ve ne ho mai parlato.

Lo faccio oggi lamentandomi di un problema fastidioso. Quale ? La progettazione della disposizione delle porte USB sullo chassis della macchina.

Dimenticatevi il moooing e i millantati problemi di calore eccessivo, sono cazzate … date invece un occhio all’immagine qua sotto … le due porte USB sono troppo vicine tra loro!

31102006033.jpg

Posseggo un Apple iPod Shuffle di prima generazione e quando voglio ricaricarlo o metterci l’ultima canzone aggiunta alla mia collezione sono costretto a staccare il mio mouse Apple Mighty Mouse !!!!

Cioe’ solo Microsoft era riuscita sino ad oggi a fare prodotti incompatibili con i suoi ! Ma cribbio! (cit.) Su Eppol, dateve na svegliata !