Formato del Post

Windows 8 Consumer Preview, primi passi

Lo scorso fine febbraio Microsoft, con una mossa senza precedenti di analoga portata, ha reso disponibile a tutto il mondo una ‘consumer preview’ del suo prossimo sistema operativo.

Ho colto quindi subito la palla al balzo per scaricare entrambe le versioni rilasciate (a 32 ed a 64bit) per provarle rispettivamente su una macchina fisica (con soli 512MB di RAM e scheda video on-board) e sulla VirtualBox nel mio MacBook Pro.

Entrambe funzionano ‘splendidamente’ – anche la macchina fisica, con metà  dei requisiti minimi elencati – e gli incovenienti più grandi che ho avuto nell’ora e mezzo d’uso che ne ho fatto è stato approcciarmi all’interfaccia SENZA aver preso visione del video linkato qui in apertura di post e nella zoppicante traduzione che imperversa nel sistema. Abbiamo un mix di N lingue mentre avrei preferito (a questo punto) che tutto il sistema fosse in inglese ed Amen!

A presto con un nuovo post sull’argomento (che devo dire mi sta appassionando)!

3 commenti

    • Basta vedere il video… poi è troppo presto per esprimersi. Windows 7 è un prodotto riuscito (a parte su un paio di aree), staremo a vedere…

      Rispondi

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: